Ricciardo, gli haters, il Conte, i gufi, Foschi: non manca proprio nessuno

di Flavio Bertozzi
Vedi letture
Foto

Un intero campionato dentro un alfabeto? Si può fare.

A come ANGELINI - Ha spaccato la Romagna che parla bianco e nero a metà, il buon Beppe. Fin dall’inizio. Però, di riffa o di  raffa, l'ex Santarcangelo è riuscito a superare tutte le burrasche. A scacciare tutti gli spettri. E a portare il Cavalluccio fuori dall'inferno della serie D. 

B come BIG - Il Cesena ha vinto il campionato grazie al gruppo? Le solite frasi fatte! A far la differenza in questa stagione sono stati infatti i gol di Ricciardo, le magie di Alessandro, la grinta di De Feudis, le parate di Agliardi. Più il cuore del Biondo e la freschezza atletica di Valeri.

C come CRISI - La truppa di Angelini, in apnea, ci era andata già a fine novembre. Per Ciofi e soci il ‘vero’ campanello d'allarme è suonato però quasi sui titoli di coda. A primavera. Quando sbocciano i primi caldi. I primi amori. I primi malumori per i rinnovi di contratto che non arrivano…

D come DILETTANTI - Cosa non ci mancherà della D? Sicuramente i cancelli 'difettosi' di Avezzano. Sicuramente la tribuna dello stadio (stadio?) di San Mauro Pascoli. Sicuramente le fake news domenicali legate ai risultati del Matelica. Sicuramente quella smerdata regola degli under. Sicuramente i posticipi al gelo 'voluti' dai commercianti. Sicuramente il…Campobasso.

E come EPISODIO – Eccola la parolina più abusata (anche dai giocatori bianconeri, soprattutto dai giocatori bianconeri) nei post-gara, quando si doveva commentare una sconfitta o uno striminzito pareggio. ‘Ko deciso da un episodio’. ‘Successo sfumato per colpa di un episodio’. Che due maroni!

F come FORLÌ - No, quel rovente derby coi Galletti giocato al Morgagni non ce lo scorderemo più. Il rigore inventato in pieno recupero, la vile aggressione intimidatoria subita da quelli di Teleromagna, i farneticanti  divieti imposti dal presidente di casa, le pacchiane scuse forlivesi del giorno dopo: bisognerebbe scrivere un libro, su quella partita. O no?

G come GUFI - Ci hanno provato in tutti i modi a mettere zizzania. Fino all'ultima giornata. Con ogni mezzo. Lecito ed illecito. Niente da fare: il Cesena, quel meritato pass per la C, è riuscito a strapparlo comunque. Occhio, però: i ‘famosi’ gufi sono già al lavoro in vista della stagione 2019-2020. Cominciate già a guardavi in giro…

H come HATERS – Domandona da un milione di euro: ha più haters Chiara Ferragni, Belen Rodriguez, Selvaggia Lucarelli, Luigi  di Maio, Matteo Salvini, Giulia De Lellis, Cristiano Ronaldo, Mahmood, Flavio Bertozzi, Stefano Severi o Beppe Angelini? Ditelo che vi ho messo in crisi...

I come INNESTI – Sono stati diversi i rinforzi invernali regalati da Pelliccioni & Co. ad Angelini. Fra questi, però, soltanto il centrocampista-goleador Fortunato, il granitico  Viscomi e il baby Munari hanno convinto. Rutjens? Così così. Marfella? Malino. Mantovani? E chi l'ha visto...

L come LUCIO - Per chi è cresciuto a pane (anzi, a piadina), liscio alla Casadei e Cavalluccio, il mitico Lucio di Cesenatico, era qualcosa di più di un 'semplice' artista. Il caro Aldini ci ha lasciato, a fine 2018. Sottovoce. La sua 'Forza Cesena!', però, non ci lascerà mai. Questo è poco ma sicuro. Ciao Lucio! E grazie di tutto! Gol...gol...gol...Cesena gol...

M come MATELICA - Questa avventura in serie D? Ci ha fatto scoprire nuovi giocatori, nuove bestemmie, nuove regole, nuovi paesini sperduti. Alzi la mano chi, lo scorso agosto, sapeva che la 'ridente' Matelica non era quella scialba località a due passi da Casemurate…

N come NOVITÀ – Questa stagione sarà ricordata anche per la prima volta di Patrignani e soci al timone del ‘nuovo’ Cesena. O anche (anzi, soprattutto) per l’assenza ‘forzata’ dal Manuzzi del tandem Lugaresi-Foschi. Tutto cambia. Solo una cosa resta: la passione della Curva Mare.

O come OBBLIGATORIO - Nome: Davide. Cognome: Biondini. Segni particolari: giocatore-tifoso. Ma come si fa a non rivolgere un sentito e caloroso applauso al Rosso di Montiano? Semplicemente unico. Semplicemente da Libro Cuore. Semplicemente Biondini.

P come POKERISSIMO - E a proposito di applausi. A proposito di 'vecchi' gladiatori bianconeri. A pensare a quel mito (vivente) 'chiamato' De Feudis mi...viene quasi da piangere per la commozione. Cinque promozioni col Cesena! Ho detto cinque! 2004. 2009. 2010. 2014. 2019. E la storia continua...

Q come QUELLI CHE... - Quelli che...dicevano che Ricciardo non avrebbe fatto 10 gol. Quelli che...dicevano che questo Cesena poteva andare in C anche con Sarini in porta. Quelli che…dicevano che Cascione non avrebbe fatto comodo a questo Cesena. Quelli che...dicono (ancora) che questo era un girone difficilissimo.

R come RUBENS FADINI - Giulianova come Latina. Come Piacenza. Come Verona. Come Lumezzane. Già mi vedo, fra una ventina di anni, al bar, a parlare di quella volta in cui...il Cesena a Giulianova è riuscito, seppur in ritardo sulla tabella di marcia, a tornare fra i prof dopo un solo anno di inferno.

S di SIMPATIA - Ho visto pochi musoni e fighetti, quest'anno a Cesena. Tanti i giocatori con la battuta sempre in canna. Il premio simpatia, però, lo voglio dare a Capellini. Buon giocatore, professionista esemplare, uomo spogliatoio: avrebbe meritato di più, il Tabaccaio.

T come TERZINO - Angelini? Ha 'ciccato' qualche cambio di troppo. Ha perso per strada qualche punto ‘sicuro’. Ha fatto qualche dichiarazione che si poteva evitare. Però...ha vinto un campionato senza avere un terzino destro decente di ruolo. Noce? Ne ha commesse diverse, di maronate. Però è anche vero che lui è un centrale. E dunque...

U come UNICI - Quando vedremo ancora un attaccante del Cesena fare 20 gol nella stessa stagione? E quando vedremo ancora un attaccante bianconero fare 18 reti e 18 assist? Ricciardo più Alessandro: che coppia ragazzi! Anzi, che…trio! Perché dietro a loro c’è pure un ‘certo’ Angelo Rea, ovvero il Mino Raiola de noialtri.

V come VASTO - Una manciata di settimane fa, a Vasto, ho visto cose che voi umani non potreste neppure immaginarvi. Tipo un arbitro di Firenze concedere un pacchiano calcio di rigore al Cesena per un fallo avvenuto (quasi) nella metà campo bianconera...

Z come ZENZERO - Cosa c'entra lo zenzero col Cesena, con Pelliccioni (a proposito: complimenti anche a lui!), con la D? Assolutamente nulla. Però ormai, fateci caso, lo zenzero lo si mette da tutte le parti. Ed io, che sono un grandissimo 'pecorone', non ho voluto essere da meno. Ed allora…viva lo zenzero! E buon Poule Scudetto a tutti! A proposito: ma a qualcuno interessa davvero questa cazzo di Poule Scudetto? Ai posteri l’ardua sentenza.


Altre notizie
Sabato 18 Maggio
Martedì 14 Maggio
Domenica 5 Maggio
23:00 Supereroi