SEZIONI NOTIZIE

Giampaolo: Messia o raccomandato? A Cesena avevamo già la risposta…

di Flavio Bertozzi
Vedi letture
Foto

Qualcuno si è accorto soltanto ora che Marco Giampaolo è una cintura nera di banalità ‘pallonare’. Un venditore di fumo. Noi di Cesena però, tutte queste cose, le sapevamo già.

IL MESSIA - Sia chiara una cosa: Giampaolo merita rispetto. Per la sua educazione. Per il suo impegno. Per il suo amore verso il calcio. Gli ultimi avvenimenti maturati alla corte del Diavolo, semmai ce ne fosse stato bisogno, hanno però confermato che l’ex trainer del Cavalluccio è un condottiero gracile. Leggerino. Sgasato. Pure un po’ patacca, se vogliamo. Magari il tempo sputtanerà tutte le mie parole, magari fra 5 anni ritroveremo il Messia di Bellinzona in finale di Champions League. Al momento, però, i fatti dicono che questo eterno astro nascente del calcio nostrano, oltre che essere uno degli incontrastati re dell’esonero ‘targato’ Italia (i siluramenti di Cagliari, Siena, Catania, Cesena e Milano parlano chiaro…) e delle sceneggiate partenopee (vi siete forse dimenticati della sua celeberrima fuga da Brescia?), è pure il re del ‘Tutto fumo e niente arrosto’.

GHEZZAL - È una brava persona, Giampaolo. Uno che di calcio ne sa a pacchi. Lo penso davvero. Penso anche che, il vero responsabile di questo nuovo fallimento milanista, non sia tanto il Messia svizzero-abruzzese, bensì chi lo scorso maggio ha deciso di portarlo all’ombra della Madonnina. Le giustificazioni, però, finiscono qui: Giampaolo è uno degli allenatori più sopravvalutati (e raccomandati) degli ultimi 30 anni. Non lo dico io. Lo dice (anche) il suo curriculum vitae. Lo dicono (anche) quelle nove gare di campionato (3 pareggiate e 6 perse) giocate a Cesena in quella disgraziata stagione 2011-12. Giampaolo, per chi avesse perso la memoria, era quello che disse no al ritorno di Biondini in riva al Savio. Era quello che non faceva giocare Bogdani. Era quello che puntava forte su Marco Rossi. Era quello che non riusciva a sfruttare il potenziale di Candreva. Era quello che non controllava la vita notturna di Ghezzal e soci.

IN COPPA - Più semplicemente… Giampaolo era quello che, col ‘miglior’ Cesena di sempre, è riuscito a vincere solo uno straccio di partita. In Coppa Italia. Contro l’Ascoli. E i discreti risultati ottenuti ad Empoli e Genova sponda Sampdoria? Eccezioni. Soltanto eccezioni. Eccezioni che confermano la (triste) regola. Giampaolo? Per me resta una gran brava persona. Un grande oratore. Un grande amante degli slogan facili (il suo preferito? ‘Testa alta e giocare a calcio!’). Ma, soprattutto, un allenatore da fascia medio-bassa. Perchè maestri si nasce. Non si diventa.

Altre notizie
Venerdì 6 Dicembre 2019
23:44 L’Avversario Un ex molto speciale: col Fano arriva Mei "l'iraniano"
Mercoledì 4 Dicembre 2019
17:00 Gli ex Perticone: “Sono ancora incazzato come una iena. Tornare? Magari…” 08:00 Focus L’importanza di Brunetti
Martedì 3 Dicembre 2019
08:00 La Lanterna La Lanterna #21 | What did you expect?
Lunedì 2 Dicembre 2019
17:00 Quelli che… E se quel gol l’avesse preso Agliardi? E se sulla destra ci fosse stato Capellao? 00:25 I 10 (s)punti Che roba Contessa
Domenica 1 Dicembre 2019
20:00 Le pagelle Le pagelle di Feralpisalò-Cesena | Instant Classic 17:15 Campionato Feralpisalò-Cesena 2-2 | Un Cesena sontuoso viene beffato nel finale
Giovedì 28 Novembre 2019
17:00 Gli ex Perico: “Con Drago potevamo andare in A. Agliardi? Risorgerà ancora…” 09:30 La Lanterna La Lanterna #20 | Una risposta a questo cielo a specchio di novembre
Mercoledì 27 Novembre 2019
21:15 Le pagelle Le pagelle di Cesena-Piacenza | Generosi ma troppo imprecisi 17:25 Coppa Italia Cesena-Piacenza 1-1 (2-4 ai rigori) | Bertozzi show e passano gli emiliani
Martedì 26 Novembre 2019
08:00 La Lanterna La Lanterna #19 | …stupendo
Lunedì 25 Novembre 2019
18:00 Focus Aggressivi nel primo tempo, conservatori nel secondo 12:00 Quelli che… A Cesena… niente luci rosse. Solo luci bianche e nere
Domenica 24 Novembre 2019
20:57 I 10 (s)punti Frutipapalina e flamenco 20:10 Le pagelle Le pagelle di Cesena-Modena | Derby scaccia crisi 17:15 Campionato Cesena-Modena 1-0 | La papera di Gagno decide il derby
Venerdì 22 Novembre 2019
09:33 A TE DEG ME A TE DEG ME: "Caro Severi, basta con De Feudis!"
Giovedì 21 Novembre 2019
08:00 Gli ex D’Alessandro: “Quella volta che ho fatto infuriare Bisoli…”