SEZIONI NOTIZIE

The Natural - Il migliore

di Bruno Rosati
Vedi letture
Foto

Anche Agliardi è rimasto a Cesena. Come De Feudis, anche lui fresco di rinnovo, anche l’estremo difensore bresciano è prossimo a disputare l’ennesima stagione con la maglia del Cavalluccio. Dopo il Conte, Agliardi sarà l’unico giocatore ad aver affrontato tutte le categorie (dalla D alla A, passando per la prossima Serie C) difendendo i colori bianconeri.

“Senza eroi siamo tutti gente ordinaria e non sappiamo quanto lontano possiamo andare”.
Sono parole di Bernard Malamud, uno dei più noti autori ebrei americani della seconda metà del Novecento.
È forse un eroe Agliardi? No, verosimilmente non lo è. È però una figura di cui non si può fare a meno. Di cui il Cesena non può fare a meno. Di cui noi non possiamo fare a meno.
Spesso e volentieri sentiamo ripetere che conta solo la maglia. Che dirigenti, allenatori e giocatori vanno e vengono, solo il Cesena è un punto fermo. Ed è vero: se ad un anno dal fallimento siamo ancora qui a dirci queste cose significa che il Cavalluccio ha veramente la pelle dura. Ciò però non comporta che chiunque vesta il bianconero di Romagna abbia la medesima importanza di ogni altro che ha indossato la stessa casacca.
Dopo essersi lasciato alle spalle il proprio anno zero, il Cesena si trova all’alba di una nuova era. Il Cesena e i cesenati hanno bisogno di gente che faccia di tutto pur di restare. Di gente che vada contro il buon senso, contro il raziocinio e che rifiuti proposte più allettanti pur di insegnare ai propri compagni di squadra l’orgoglio che si prova a calcare il prato del Manuzzi.

Potrebbe il Cesena andare avanti senza Agliardi, senza De Feudis? Probabilmente sì. Così come è probabile che con loro faccia molta meno fatica. È la storia recente ad insegnarcelo: cambiare tanto per fare qualcosa non porta a nulla di buono. Rinunciando ai propri uomini simbolo, il Cesena arranca. Arranca quando spedisce a forza Lauro a Terni. Arranca quando pensa di poter rimpiazzare Nicolò Consolini con Constantin Nica. Quando preferisce un Magnusson a Massimo Volta. Quando lascia partire Beppe De Feudis in favore di Moussa Koné. Quando crede che Esposito possa prendere il posto di Capelli. Quando si lamenta dei pochi gol di Djuric e Rodríguez e al loro posto prende qualche Gliozzi o Rosseti che inevitabilmente finisce per far peggio.

Il romanzo ad aver reso celebre Bernard Malamud si intitola ‘The Natural’ (del 1952, tradotto in italiano come ‘Il migliore’). La trama racconta la storia immaginaria del battitore di baseball Roy Hobbs, giocatore alla costante ricerca di rivalsa dopo che le sue grandi prospettive di carriera sono state stroncate durante uno scontro a fuoco. È un racconto interamente incentrato sul riscatto. Riscatto sportivo ed umano.
Lo stesso riscatto che ha saputo ottenere ‘Chicco’, unico fra tutti i suoi compagni presenti nel giro di campo al termine di Cesena-Cremonese (ultima partita del vecchio A.C. Cesena) a scendere in campo in Cesena-Francavilla (prima partita al Manuzzi del nuovo corso). Prova vivente che nulla è terminato, che la storia continua. Federico Agliardi: The Natural, il migliore.


Altre notizie
Sabato 20 Luglio 2019
08:00 Calciomercato CALCIOMERCATO: Trattative, acquisti e cessioni del Cesena al 20/07/2019
Giovedì 18 Luglio 2019
21:30 Focus Manuel Sarao, le ‘marchigiane’ in Coppa e l’Alta Anaunia
Mercoledì 17 Luglio 2019
21:50 Focus Il fioretto di Pelliccioni, turbolenze a Rimini e poi viva Fantacalcio 10:41 Campionato Pelliccioni e quel ‘famoso’ fioretto promozione non (ancora) rispettato…
Martedì 16 Luglio 2019
17:00 La storia siamo noi Un anno fa spariva l’AC Cesena
Domenica 14 Luglio 2019
17:00 La storia siamo noi Fughe a luci rosse, ubriacature, urla: la ‘tentacolare’ Acquapartita racconta… 00:10 Focus Ac Cesena, Ceccarelli attacca e Lugaresi andrà dal giudice
Venerdì 12 Luglio 2019
21:48 Focus Nei giorni caldi del luglio 2018
Mercoledì 10 Luglio 2019
18:00 Calciomercato Sincerità Agliardi: “La mia telenovela? È durata troppo… ” 12:00 Il Nuovo Cesena The Natural - Il migliore
Lunedì 8 Luglio 2019
16:45 Calciomercato Quella volta che un incazzatissimo Mutu portò il cocomero a Ricci…
Domenica 7 Luglio 2019
08:00 Gli ex Riecco il mitico Castori: “Agliardi e il Conte sono due modelli da imitare”
Venerdì 5 Luglio 2019
20:35 Focus Nessuna nostalgia
Giovedì 4 Luglio 2019
17:00 Il Nuovo Cesena Il Cesena, con quell’ex ‘fallito’ di Agliardi, sta scherzando con il fuoco
Mercoledì 3 Luglio 2019
16:40 Campionato La filosofia di Modesto: “Aggressività e ricerca del bel gioco”
Lunedì 1 Luglio 2019
17:00 La storia siamo noi Sensi, Alessandro, Modesto, Giampaolo: ecco di cosa parlano i sapientoni
Domenica 30 Giugno 2019
23:35 Giovanili Nuovi organigrammi per Cesena e Rumagna e due novità per l'Accademia
Sabato 29 Giugno 2019
18:00 Gli ex Lauro: “Riparto da Castelfidardo. E magari un giorno torno a Cesena…”
Venerdì 28 Giugno 2019
17:00 Gli ex Benassi: “Il Cesena ci ha liquidati con una telefonata”
Giovedì 27 Giugno 2019
17:00 Gli ex Tonucci: “Non sono un mercenario. E un giorno farò come Ricci…”