Parola di mister Medri #30: Recanatese

di Filippo Medri
articolo letto 1518 volte
Il temuto bomber Manuel Pera
Il temuto bomber Manuel Pera

La Recanatese è secondo me la squadra incompiuta di questo campionato. Non è mai riuscita a fare il vero salto di qualità, alternando risultati importantissimi (come le vittorie a Cesena e a Matelica) con prestazioni non del tutto convincenti. La guida tecnica è ancora affidata a Marco Alessandrini, allenatore molto esperto e navigato, ex tra gli altri di Fano, Gubbio e Ancona. In questo ultimo periodo viene da una serie di quattro pareggi consecutivi. Il modulo più adottato è il 4-3-1-2 con la squadra raccolta e pronta a ripartire per innescare i due attaccanti, sempre molto pericolosi.

In porta dovrebbe esserci l’under classe 2000 Sprecacè, non sempre brillantissimo fra i pali. La linea difensiva, vista la partenza di Rutjens, è composta dai centrali Nodari ed Esposito; il primo è esperto e forte fisicamente mentre il secondo è un giovane di buona tecnica che vanta un ottimo campionato lo scorso anno nell’Aquila. Entrambi sono pericolosi sui calci piazzati. Sulle corsie esterne troviamo giocatori under come Gambacorta (o Dodi) a destra e il classe 2001 Monti a sinistra, tutti attenti e ben strutturati.

Il perno del centrocampo è Lunardini, ex Rimini, catalizzatore di molti palloni anche se non molto dinamico. Viene affiancato dalle due mezzali Marchetti o Raparo e Borrelli. Questi ultimi due sono giocatori di grande personalità e qualità, bravissimi nel gestire il gioco un po’ meno nella riconquista della palla.

Sulla trequarti viene solitamente schierato un altro calciatore di qualità quale Olivieri, anch’egli dotato di tanta tecnica e un ottimo tiro da fuori; oppure, in alternativa, Senigagliesi nel caso ci sia l’esigenza di avanzare un under. Sia l’uno che l’altro sono sempre pronti ad innescare le due punte Pera (a mio avviso, il bomber più prolifico della categoria) e Sivilla. Entrambi sono attaccanti importanti per la categoria e autori di dodici gol a testa fino a questo momento. In avanti potrebbe essere impiegato anche Palmieri, classica prima punta a cui piace attaccare la profondità, autore del gol vittoria nel match di andata al Manuzzi.

Ennesimo banco di prova importante per i bianconeri, anche a fronte delle assenze. A dieci partite dal traguardo non è ancora tempo per guardare indietro e gestire il vantaggio, bisogna sempre cercare di fare il massimo.
Buona partita a tutti.

PROBABILE FORMAZIONE RECANATESE (4-3-1-2): Sprecacè; Gambacorta (Dodi), Nodari, Esposito, Marchetti (Raparo); Lunardini (Giaccaglia), Borrelli (Gigli); Olivieri (Senigagliesi); Sivilla (Palmieri), Pera. All.: Alessandrini.


Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy