SEZIONI NOTIZIE

Ricciardo: “Non sono un mercenario. E Cesena mi ha stregato il cuore…”

di Flavio Bertozzi
Vedi letture
Foto

Lo zingaro del gol ha cambiato di nuovo casacca, rimanendo però ancora fedele ai…dilettanti. Giovanni Ricciardo, oltre ad essere una persona straordinaria, è anche un bomber di razza. Un bomber destinato però ormai ad essere inseguito per sempre da un’appiccicosa (e scomodissima) etichetta: un’attaccante buono soltanto per la serie D.

Ricciardo, lei sui divorzi calcistici post-promozione potrebbe scrivere un manuale.
“E in effetti, per la quinta volta in carriera, quest’estate ho cambiato maglia dopo aver vinto un campionato…”.

A decretare la fine del suo matrimonio col Palermo è stata la sua carta d’identità non più verdissima?
“Di sicuro, i miei 33 anni suonati, possono aver influito sulle scelte strategiche del club rosanero”.

Il suo approdo al ricco Seregno, al Real Madrid della D, ha fatto molto clamore.
“Il Palermo non mi dava delle risposte precise. E così, una volta che il Seregno mi ha fatto la sua offerta (si parla di 110mila euro netti a stagione tra stipendio fisso e premi, ndc) e una volta che ho constatato di persona la bontà e la serietà del progetto della società lombarda, ho accettato di cominciare questa nuova avventura nel Profondo Nord”.

Cosa risponde a chi afferma che Ricciardo è solo un mercenario?
“Che non posso stare dietro a tutte queste stronzate! Chi mi conosce sa bene che io non sono uno che guarda soltanto ai soldi. Anzi…”.

Ed allora perché ha scelto il Seregno?
“Perché il Seregno ha le idee chiare e vuole vincere il prossimo campionato di D. Perché a Seregno è arrivato un allenatore che io stimo tantissimo (Franzini, ndc). Perché a Seregno ritroverò il mio grande amico e compagno di tante battaglie bianconere Alessandro. E poi ci sarebbe anche un motivo logistico…”.

Dica pure.
“Avevo una pazza voglia di avvinarmi alla mia fidanzata Melissa, che abita a Cesena. Lei, nell’ultimo anno, prima del lockdown mi è venuta a trovare diverse volte a Palermo. Ma un conto è Palermo e un conto è Seregno. Ora, tra di noi, ci sono soltanto tre orette scarse di auto. Potremmo vederci molte più volte…”.

Ricciardo, a Cesena, ha lasciato proprio il cuore…
“Assolutamente sì. Anche perché in Romagna, oltre alla fidanzata, ho trovato una piazza passionale che vive di calcio. Una città a misura d’uomo. Un giorno potrei anche decidere di venire ad abitare da voi…”.

Ha già pensato a cosa fare quando appenderà gli scarpini al chiodo?
“In cuor mio ho il desiderio di giocare ancora diverse stagioni. Però è chiaro, ogni tanto ci penso al mio futuro fuori dal campo. Futuro che, quasi sicuramente, sarà ancora legato al mondo del calcio. Niente allenatore, però. Mi piacerebbe fare il direttore sportivo. O il procuratore…”.

Magari pure lei entrerà nella scuderia del sempre più rampante Rea…
“Ogni tanto, con Angelo (agente, tra i tanti, anche di Ricciardo e di Alessandro, ndc) ci parlo di questa cosa. Chissà…”.

Sia sincero: più deluso dalla fine del matrimonio col ‘suo’ Palermo o dalla love story finita male col Cesena?
“Io, lo sapete, sono siciliano. Ho sempre simpatizzato per il Palermo. Era da una vita che sognavo di giocare con i rosanero. Però, lo ammetto, quella separazione di un anno fa col Cesena mi ha fatto più male. Perché è giunta inaspettata. Dopo aver segnato 20 gol, dopo aver vinto un campionato in quel modo, dopo le promesse che mi aveva fatto la dirigenza bianconera, mai e poi mai avrei pensato di essere scaricato in quella maniera”.

Ci sono tre suoi ex compagni di merende bianconere che non hanno ancora in tasca il rinnovo per la stagione 2020-21 del Cavalluccio.
“So tutto, sono informato. Mi auguro di cuore che il Cesena colmi subito questa grave lacuna. Il nuovo corso bianconero ha ancora bisogno di De Feudis, Capellini ed Agliardi (il Conte rinnoverà al 99,99%, Capellini all’85%, per Agliardi invece la percentuale di una riconferma non supera lo 0,5%, ndc).

Cosa risponde a chi dice che Ricciardo, se fosse esploso un po’ prima, con un po’ di fortuna avrebbe potuto fare bene anche in B?
“Dico che ognuno, nella vita, ha quello che si merita. Se non ho mai giocato in serie B, forse ci sarà un perché (viva la sincerità, ndc).

Se è per questo, qualche suo detrattore, continua a ripetere da anni che Ricciardo è ‘solo’ un bomber da D.
“L’ignoranza è infinita. La storia dice che il sottoscritto, la C, la può fare benissimo. A Fondi, tra l’altro, ho fatto pure 15 gol in una sola stagione (2011-12, ndc). Ma io, i detrattori, li lascio parlare. Io ho altro a cui pensare. Oggi come ieri. Oggi più di ieri”.

Altre notizie
Sabato 19 settembre 2020
20:20 Focus Fano-Cesena 1-0 | Viali non fa drammi: “La partita che mi aspettavo” 12:00 Calciomercato CALCIOMERCATO | Tutte le operazioni del Cesena al 19/09/2020
Venerdì 18 settembre 2020
08:00 Tifosi Cesenate romagnolo fallito
Giovedì 17 settembre 2020
08:00 Campionato SONDAGGIO: Chi vincerà secondo voi il campionato?
Mercoledì 16 settembre 2020
18:10 Campionato Ufficiale | Il calendario del Cesena, inizio in salita
Lunedì 14 settembre 2020
12:30 La storia siamo noi Quel ‘grazie’ che non ti hanno detto. L’uscita a vuoto l’hanno fatta loro
Venerdì 11 settembre 2020
00:00 La storia siamo noi Quella volta che Igor e Gastone mandarono il Berlusca al Diavolo
Giovedì 10 settembre 2020
16:25 Focus Cesena-Imolese finisce 0 a 0 | “Vediamo se mi ricordo ancora come si fa”
Lunedì 07 settembre 2020
07:00 Gli ex ESCLUSIVO Agliardi: “Ringrazio tutti. Anzi no, quasi tutti…”
Lunedì 31 agosto 2020
09:00 Calciomercato LA RIVELAZIONE Capellini: “La mia estate più brutta”
Venerdì 28 agosto 2020
18:00 Campionato Esclusiva | Parla Zebi, il ds ‘rock’: “Cesena, ti porto un altro bomber”
Lunedì 24 agosto 2020
10:00 Gli ex Lauro: “Il Conte doveva continuare. Sogno un revival a Cesena…”
Mercoledì 19 agosto 2020
11:40 Focus Dieci cose da fare a Cesena prima di morire
Martedì 18 agosto 2020
18:00 A TE DEG ME A TE DEG ME - “Il progetto è naufragato con l’esonero di Modesto”
Sabato 15 agosto 2020
07:00 Campionato Biondini al vetriolo contro la Lega Pro: “O si cambia o i calciatori potrebbero scioperare”
Venerdì 14 agosto 2020
12:00 Gli ex La riconoscenza di Brunetti: “Cesena, sarei rimasto volentieri ma grazie lo stesso”
Giovedì 13 agosto 2020
21:34 Focus Sei di Rimini se...
Lunedì 10 agosto 2020
10:45 La storia siamo noi Tradito (più volte) dal Cesena. Non dal popolo bianconero
Sabato 08 agosto 2020
18:00 Gli ex Cesena, senti Franco: “Ora ho sposato un progetto serio”
Giovedì 06 agosto 2020
18:00 A TE DEG ME A TE DEG ME - "Bertozzi, Severi, Rosati: zero critiche alla società"