SEZIONI NOTIZIE

The Natural - Il migliore

di Bruno Rosati
Vedi letture
Foto

Anche Agliardi è rimasto a Cesena. Come De Feudis, anche lui fresco di rinnovo, anche l’estremo difensore bresciano è prossimo a disputare l’ennesima stagione con la maglia del Cavalluccio. Dopo il Conte, Agliardi sarà l’unico giocatore ad aver affrontato tutte le categorie (dalla D alla A, passando per la prossima Serie C) difendendo i colori bianconeri.

“Senza eroi siamo tutti gente ordinaria e non sappiamo quanto lontano possiamo andare”.
Sono parole di Bernard Malamud, uno dei più noti autori ebrei americani della seconda metà del Novecento.
È forse un eroe Agliardi? No, verosimilmente non lo è. È però una figura di cui non si può fare a meno. Di cui il Cesena non può fare a meno. Di cui noi non possiamo fare a meno.
Spesso e volentieri sentiamo ripetere che conta solo la maglia. Che dirigenti, allenatori e giocatori vanno e vengono, solo il Cesena è un punto fermo. Ed è vero: se ad un anno dal fallimento siamo ancora qui a dirci queste cose significa che il Cavalluccio ha veramente la pelle dura. Ciò però non comporta che chiunque vesta il bianconero di Romagna abbia la medesima importanza di ogni altro che ha indossato la stessa casacca.
Dopo essersi lasciato alle spalle il proprio anno zero, il Cesena si trova all’alba di una nuova era. Il Cesena e i cesenati hanno bisogno di gente che faccia di tutto pur di restare. Di gente che vada contro il buon senso, contro il raziocinio e che rifiuti proposte più allettanti pur di insegnare ai propri compagni di squadra l’orgoglio che si prova a calcare il prato del Manuzzi.

Potrebbe il Cesena andare avanti senza Agliardi, senza De Feudis? Probabilmente sì. Così come è probabile che con loro faccia molta meno fatica. È la storia recente ad insegnarcelo: cambiare tanto per fare qualcosa non porta a nulla di buono. Rinunciando ai propri uomini simbolo, il Cesena arranca. Arranca quando spedisce a forza Lauro a Terni. Arranca quando pensa di poter rimpiazzare Nicolò Consolini con Constantin Nica. Quando preferisce un Magnusson a Massimo Volta. Quando lascia partire Beppe De Feudis in favore di Moussa Koné. Quando crede che Esposito possa prendere il posto di Capelli. Quando si lamenta dei pochi gol di Djuric e Rodríguez e al loro posto prende qualche Gliozzi o Rosseti che inevitabilmente finisce per far peggio.

Il romanzo ad aver reso celebre Bernard Malamud si intitola ‘The Natural’ (del 1952, tradotto in italiano come ‘Il migliore’). La trama racconta la storia immaginaria del battitore di baseball Roy Hobbs, giocatore alla costante ricerca di rivalsa dopo che le sue grandi prospettive di carriera sono state stroncate durante uno scontro a fuoco. È un racconto interamente incentrato sul riscatto. Riscatto sportivo ed umano.
Lo stesso riscatto che ha saputo ottenere ‘Chicco’, unico fra tutti i suoi compagni presenti nel giro di campo al termine di Cesena-Cremonese (ultima partita del vecchio A.C. Cesena) a scendere in campo in Cesena-Francavilla (prima partita al Manuzzi del nuovo corso). Prova vivente che nulla è terminato, che la storia continua. Federico Agliardi: The Natural, il migliore.

Altre notizie
Lunedì 01 giugno 2020
08:27 Le inchieste di TC.it Sagome sugli spalti e cori registrati: è questo il calcio che vogliamo?
Domenica 31 maggio 2020
11:00 L’Avversario Quando Ibra sbagliò il rigore al Manuzzi
Sabato 30 maggio 2020
00:00 La storia siamo noi Accadde oggi: 30 maggio nella storia
Mercoledì 27 maggio 2020
09:00 La storia siamo noi ESCLUSIVO Parolo: “CarA PiacenzA, sono già passati 10 anni…”
Sabato 23 maggio 2020
09:40 Gli ex INTERVISTA ESCLUSIVA Igor Campedelli: “Dove eravamo rimasti?”
Mercoledì 20 maggio 2020
19:30 Campionato La FIGC impone la ripresa dei campionati. Tutto da rifare per la Lega Pro.
Martedì 19 maggio 2020
18:30 La storia siamo noi Giampiero Ceccarelli, quella ‘gambetta indiavolata’…
Mercoledì 13 maggio 2020
11:00 Tifosi Il tifo organizzato contro la ripresa del calcio in Europa
Domenica 10 maggio 2020
17:00 La storia siamo noi Quando i giornalisti erano ‘veri giornalisti’…
Giovedì 07 maggio 2020
17:30 La storia siamo noi “Tutti gli sportivi romagnoli sotto il vessillo bianconero”
Domenica 03 maggio 2020
21:30 Tifosi Juventino? Laziale? Assolutamente no, la sua passione è il Cesena
Sabato 02 maggio 2020
10:44 Tifosi Il cesenate Cattoli vince l'asta benefica per la maglia di Maradona
Venerdì 01 maggio 2020
09:00 La storia siamo noi “Più di cinquantamila tifosi al Manuzzi”
Giovedì 30 aprile 2020
09:40 Campionato CHE VITA DA CANI! Siamo proprio ridotti male. Anzi, malissimo…
Lunedì 27 aprile 2020
19:00 La storia siamo noi Ottant’anni di estro, classe, tacchetti e… contestazioni
Domenica 26 aprile 2020
11:00 Spogliatoi Non ci posso credere! A Cesena è successo (anche) questo…
Mercoledì 22 aprile 2020
10:00 La storia siamo noi Mettetevelo bene in testa: non succederà più!
Martedì 21 aprile 2020
00:17 I 10 (s)punti 80 anni in... dieci spunti - del conseguimento della maggiore età
Lunedì 20 aprile 2020
19:00 La storia siamo noi Tanti auguri, Cavalluccio! Ottant’anni e (non) sentirli!
Domenica 19 aprile 2020
15:30 La storia siamo noi La S.p.A. di Edmeo. Il lager di Bisoli. Il vizietto del Bisonte. E poi…