Le pagelle di Francavilla-Cesena | Colpo decisivo per il primato

di Bruno Rosati
Vedi letture
Ciofi, oggi il migliore
Ciofi, oggi il migliore

Agliardi 6,5 Oggi a Borgosatollo, suo paese d’origine, è stata inaugurata la nuova piazza Giovanni XXIII con tanto di riprese televisive per raccontare servizi, ricchezze, bellezze del territorio. Ecco, oggi a Borgosatollo mancava quanto di meglio questo piccolo paesino bresciano abbia regalato al mondo. Il nostro Federico era impegnato a difendere i pali del Cesena a Francavilla. Non sbaglia una virgola, si prende la responsabilità di fare qualche uscita in più del solito e infonde fiducia ad una difesa che annaspa alle prime difficoltà.

Noce 5 Non gioca nel suo ruolo, lo ripetiamo di settimana in settimana, e questa situazione continua ad essere per lui deleteria. Costantemente in ritardo, oggi è particolarmente impreciso anche negli appoggi in avanti. Regala il pallone del possibile vantaggio a Dos Santos, sul quale riesce però a tornare e chiudere, dopo che il brasiliano ha portato a spasso il resto della difesa.

Ciofi 7 La sua miglior partita da inizio stagione. Riesce perfettamente a domare la controfigura di Duvan Zapata quando passa dalle sue parti. Non va in affanno nel finale, durante il forcing dei locali, guidando la squadra ad un successo importantissimo.

Viscomi 5,5 Si fa sfuggire Dos Santos che stacca imperioso su di lui, realizzando il momentaneo pareggio. Getta molti palloni in avanti alla cieca, restituendoli alla difesa avversaria. Si è fatto preferire in altre occasioni.

Valeri 6,5 Con Un’altra staffilata dalla lunga distanza permette al Cesena di agguantare un successo a quel punto quasi inatteso. Non fatica a contenere le sortite dei padroni di casa. In avanti spinge meno di quanto ci ha abituato a vedere nei mesi passati.

Tola 5,5 Un discreto primo tempo, quando è schierato mezzala destra. Con l’ingresso di Munari, va a comporre assieme a De Feudis la cerniera di centrocampo davanti alla difesa ma non è propriamente a suo agio. (dal 88' Rutjens S.V. Entra per soffocare la veemenza finale del Francavilla, non commette gli errori visti a Termoli.)

De Feudis 6 Qualche sbavatura nel costruire l’azione. Nel secondo tempo viene penalizzato dalla scelta di Angelini di passare al centrocampo a due, dato che Tola non è in grado di fornirgli un adeguato supporto.

Campagna 5,5 Dopo il turno di riposo contro l’Olympia Agnonese, si riprende il suo posto in mezzo al campo. Non cade in particolari ingenuità, tuttavia non produce nulla di considerevole in avanti. Per giocare da mezzala, deve ancora raffinare i tempi di inserimento. (Dal 61' Munari 6 Sostituisce Campagna per dare più dinamismo alle azioni offensive. Non riesce questa volta ad arrivare alla conclusione ma si rivela utile per allargare le maglie della difesa avversaria.)

Tortori 5 Rispolverato dal primo minuto, non sfrutta la chance che gli viene concessa. Probabilmente si trova più a suo agio partendo largo, non dietro le punte. Quando le altre squadre attuano un gioco piuttosto ruvido, diviene abbastanza evanescente. (Dal 69' Tonelli 6 Prende il posto di Tortori quando è il Francavilla a farla da padrone. Gli arrivano pochi palloni giocabili ma fa quel che può, andando spesso e volentieri ad infastidire il portatore di palla avversario nella costruzione bassa.)

Ricciardo 7 A segno anche oggi, Gianni è la solita sentenza. Il quindicesimo sigillo stagionale rischia quasi di distogliere l’attenzione dal grande lavoro che fa nei ripiegamenti difensivi, sino nella propria trequarti. Finché rimane in questo stato di grazia, sarà fatica trovare spazio per De Angelis e Zammarchi.

Alessandro 6,5 Se Ricciardo va a bersaglio, chi continua a regalargli palloni solamente da spingere in porta è sempre lui. Il Francavilla è squadra d’alta classifica e contro la retroguardia di casa non è così immediato saltare l’uomo. A lui però basta che gli venga concesso mezzo metro di spazio ed è in grado di sfoderare assist da favola.

Angelini 6 Il 2 a 1 contro il Francavilla ha un peso specifico del tutto differente dal 2 a 1 sull’Olympia Agnonese. Dopo il pareggio dei giallorossi, riesce comunque a portare un’altra vittoria a casa senza sbilanciarsi troppo. Il gol del secondo vantaggio arriva da un episodio isolato, è vero ma chi vince ha sempre ragione ed oggi ha ragione lui.

Cesena FC 6 La vittoria è pesantissima, giunta inoltre su un campo formalmente inviolato. La prova quindi è nel complesso sufficiente ma sull’1 a 1 c’è stata la sensazione di poterla anche perdere e la rete di Valeri è frutto di un regalo del portiere Spacca. L’impressione che questa squadra trasmette è che alla prima difficoltà il mondo possa crollarle addosso. Ora arriveranno impegni sulla carta più semplici, opportunità da sfruttare per acquisire maggiore fiducia in vista del rush finale.


Altre notizie
Sabato 20 Aprile
Giovedì 18 Aprile
20:48 Tanzverbot
Mercoledì 17 Aprile